Il Mare Adriatico sta diventando troppo caldo?

mare adriatico

Le rilevazioni fatte da oltre 100 anni nel porto di Trieste parlano chiaro:
in oltre un un secolo la temperatura è cresciuta di 1,1 gradi centigradi, superando troppo spesso i 28 gradi (temperatura spesso associata a calamità quali uragani).
Inutile sottolineare che l’aumento della temperatura del mare interessa moltissimo la vita e la sopravvivenza dei pesci.
Alcune specie (per esempio lo scampo) hanno infatti deciso di migrare verso mari più freddi .
Altre specie (pesce serra ma anche la mazzancolla) stanno facendo il percorso inverso, influenzando complessivamente l’equilibrio del mare.

È evidente che questi cambiamenti non riguardano solo l’Adriatico ma tutto il bacino del Mediterraneo; tanto è vero che si stima che a fine secolo la temperatura media del “mare italiano” avrà subito un aumento fino a 3 gradi centigradi.
Aumenteranno probabilmente le così dette “ondate di calore marine”. L’utilma che si ricorda con grande spavento, quella del 2003, causò la morte di quasi l’80% delle gorgonie tra Genova e Napoli.

Non smetteremo mai di sottolineare che questi cambiamenti climatici dipendono moltissimo dal comportamento dell’’uomo. Questi numeri non fanno altro che confermare che non resta molto tempo per agire.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter